accedi   |   crea nuovo account

Lo Specchio del Nome

E lancio il contenuto delle mie mani
per guardarlo
aldilà dell'oggetto
non esistiamo
è equivoco
confondere gli animi
senza spessore
se non nelle folate di vento
di cose perdute trovate per caso
che chiamano al nome
chiuso in labbra di perpetui frantumi
di suoni al primo pianto.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0