PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A Fede

T' è stato donato il divin nettare
tu l'hai violentato
mescolandolo alla polvere da sparo.
T' è stato donato un corpo
tu l'hai concesso
a chi forse non n' era degno.
T' è stata donata una mente
tu ne hai permesso il plagio
e il tuo ego non è più lo stesso.

Hai sotterrato i tuoi talenti
dimenticando dove giacciono
hai scelto la strada facile
anzichè il sentiero giusto.
E mentre tu mi ammirerai dalla valle
io ti guarderò dalla cima
di monti che raschiano le stelle
ed entrambi verseremo lacrime nere
per ciò che tu saresti potuta essere.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Caterina Russotti il 16/09/2013 00:34
    Triste.. Ma nello stesso tempo molto bella. Profonda nei suoi sentimenti.