accedi   |   crea nuovo account

Amor vero, amor fittizio

Lo scintillio del mare
si rifletteva sui tuoi occhi tersi
che già d'azzurro si tingevano
una brezza di miele e sale
s'annidava tra i tuoi capelli.
La marea seguiva il suo andirivieni
e i tuoi seni compivano un dolce saliscendi
"al di là di te, io ti cerco" mi sussurrasti
e già un sole raggiante ci scaldava.
Fissai l'orizzonte cercando quel confine
ma nulla scorsi al di là di me,
se non il mare, le onde e il cielo.
Forse volevi dirmi il contrario:
"al di qua di me, io ti cerco"
allora si ch'è t'avrei amata
più del mare, più del sole, più del cielo.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesca Pellizzi il 16/09/2013 11:28
    Presenta un bellissimo costrutto, una visione quasi celestiale di un amore non condiviso. I miei complimenti

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 16/09/2013 14:55
    molto bella e intensa piaciutissima
  • anna marinelli il 16/09/2013 13:48
    finalmente ritorno a leggere i versi dell'amico e stimato poeta Mancini... il suo dettato poetico resta fedele a quello che ho sempre amato e apprezzato...
  • Caterina Russotti il 16/09/2013 12:02
    Incredibile con versi suggestivi hai fatto comprendere che l'amore non è solo corpo.. Ma conoscenza e accettazione soprattutto di chi abbiamo davanti... Stupenda

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0