accedi   |   crea nuovo account

La Nobiltà, la Fede, il Successo

Il rischio che corri volgendo lo sguardo in alto
È forse pestare per caso la merda per terra.
Fa schifo, ma certe di quelle, bisogna pestare,
Con classe e senza staccare gli occhi dal cielo.

Ti sporchi le scarpe, ma non le idee; il Salto
Diventa l'inizio del Volo, per chi lo afferra.
Ti togli le scarpe, hai quelle nuove; restare
Sconvolto e fermo, non quadra, nel tuo vangelo.

E, senza voltarti, cammini a spalle aperte;
E, senza rimpiangere, credi in Te, con saldezza;
Tu, non ci rimetti e non ti rivendichi; questo

È come pagare un drink e lasciare il resto;
È come un Saggio ch'eclissa la sua saggezza;
Sei Tu; il potente nascosto, che tutto inverte.

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 19/09/2013 06:35
    Ne l'acuto sonetto una rabbia che non vince sul sereno vivere... Un diligente sfogo ne l'eloquenza verseggiato...
    IL MIO PLAUSO...

3 commenti:

  • Aliena il 19/09/2013 12:24
    Grazie Caterina!
  • Aliena il 19/09/2013 12:24
    Grazie caro Rocco Michele!!
  • Caterina Russotti il 19/09/2013 12:16
    Sei tu che inverti la tua vita in questo mondo caotico... Con il tuo credo (qualunque sia) .. le tue azioni... E così parole come nobiltà .. fede.. Successo han per te un significato ben preciso. Bella poesia profonda e riflessiva... Apprezzata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0