PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Scogli

Nivuri scogli
cavaddi d'acqua lenti,
certi voti forti
acchiappanu e vagnanu,
comu un scarpeddu
adaciu adaciu 'ntaglianu,
scomudi scogli
pi li carni bianchi allaccarati
chi cercanu lu suli,
corpi stanchi
vecchi e grassi.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 23/09/2013 06:02
    Un significativo ed eloquente costrutto in un mirabile vernacolese siciliano...

2 commenti:

  • salvatore maurici il 23/09/2013 07:07
    Mi faciti dispirari, il siciliano è una lingua strutturata e ricca, poi ha molti dialetti locali che la supportano. Per il resto siete duci e beddi, affettuosi da farmi morire. Grazie
  • loretta margherita citarei il 23/09/2013 06:34
    apprezzatissima nella musicalità che solo il vernacolo sa dare

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0