accedi   |   crea nuovo account

El flamenco

Caliente si compone e svela,
l'intangibil dama
dell'andalusa teatralità.
Fumigano tacchi e punte,
avidi pitoni di sonorità,
che ancestrali ritmi avvolgono,
altere scalpitano le ballerine,
ai fruscii incandescenti,
di chitarre che rantolano
onde mai esitanti
di malinconia e abulia.
"Olè olè guapa
tra i colori ingovernabili
delle tue vesti ubriache di scintillio
il melanconico, ardente
respiro gitano rivela.
Frammenti armonici e nervosi
è quanto resterà
inestirpabile
di questo sventolio di passi
tra ribellioni
e aneliti inconsapevoli d'armonia.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 23/09/2013 21:22
    Uno spettacolo meraviglioso Cristiano... come la Tua meraviglosa poesia... Vale... vamos a cantar y a baillar guapa...è come se la terra si lacerasse in crepe... sotto il battito dei piedi... ed esprimesse in canto toda la sofferenza.. que tiene en su corazon..

3 commenti:

  • Caterina Russotti il 23/09/2013 21:27
    Il mitico flamenco... Bellissimo ballo spagnolo. Ben descritto in questa tua bella poesia. Complimenti?
  • Rocco Michele LETTINI il 23/09/2013 21:03
    Un decanto eccezionale... Il flamenco? Quasi viverlo ne la sua sequela...
  • cristiano comelli il 23/09/2013 17:51
    Reduce da un ottimo viaggio in Spagna, non potevo non rimanere avvinto da certe suggestioni come lo spettacolo di flamenco a cui ho avuto la fortuna di assistere. Il flamenco è la sofferenza che ha compreso di poter trionfare su se stessa con le sue stesse armi, è la sofferenza che trasforma la malinconia in arte e l'arte in passi. Cordialità.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0