PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cosa vuol dir poeta?

Capriccio di un bambino
che non sa dire cosa vuole
ma ti investe della sua curiosità

Ardente ragazzo
che si affaccia alla vita
con incosciente entusiasmo
di chi sta per iniziare
e può sbagliare
gli sarà concesso

sguardo fermo di un uomo
che ha perso sì la via
ma non il senno

seguendo un'emozione
linea sinuosa
tra sorriso, pianto
godimento, pace

offerta timorosa
per chi la sa capire
o forse utilizzare
nel suo percorso

forse questo è un verso.

Acqua increspata
di una società inquieta
sperar diventi cheta

preferisco un uomo
da non chiamar poeta.

 

4
6 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 27/09/2013 23:53
    La tua poesia riflessione merita, per le indicazioni che dai, una sorta di controcanto: la poesia in senso stretto, è una creazione di spirito e ingegno, se studiata ad alto livello. Inoltre, molti uomini coraggiosi, mi viene a mente Nazim Hikmet, o lo stesso Ungaretti, hanno fatto la guerra, si sono dedicati a un mestiere, e hanno scritto poesia. Finchè anche un solo uomo, manterra su questa benedetta terra, la capacità di esprimersi anche scrivendo, ci sarà poesia. Poesia è anche sinonimo di fare, non semplice diletto avanza tempo. Chi scrive, se ha un minimo di cervello, e questa tua riflessione la trovo in parte azzeccata e comunque interessante, scrive per mandare un messaggio, un sentimento. Come tutte le forme di arte. Buona domenica.
  • Anonimo il 25/09/2013 12:32
    Il poeta è colui che fa esperienza, sulla propria carne, della realtà, bella o brutta che sia, e la esprime così come la vive, con uno sguardo attento ai valori essenziali e al vero... bravo.
  • stella luce il 24/09/2013 20:46
    Il poeta narra di tutto e non imbroglia... lo chiamerò poeta perchè esprime sè stesso... tutto è verso purchè vero e sentito... bravo

6 commenti:

  • Anonimo il 28/09/2013 10:52
    sicuramente il poeta è un uomo, la cui sensibilità è più accentuata, un uomo che partecipa le sue emozioni le sue gioie e dolori a gli altri, spesso non viene capito, secondo il mio punto di vista questo di poter scrivere con il cuore è un dono prezioso... complimenti un bacio anto
  • Giulia Aurora il 27/09/2013 03:22
    Molto bella e profonda fa scorrere i pensieri
  • Anonimo il 26/09/2013 19:51
    Hai espresso il tuo pensiero interessante e significativo in versi... Vedi? Anche questa è poesia...
  • laura il 25/09/2013 13:17
    Questa poesia mi è particolarmente piaciuta. Ci sono le tre fasi della vita, il bimbo che vuole conoscere il mondo e fa domande, l'adolescente che inizia a vivere la vita con gli sbagli e le difficoltà e l'adulto che ha vissuto una gran parte della vita e conosce molte risposte e non si arrende. Il poeta è chi sa scrivere cose che nascono dal cuore. Un saluto grande
  • loretta margherita citarei il 24/09/2013 19:17
    molto bella e significativa, bravo poeta
  • Caterina Russotti il 24/09/2013 19:09
    Tutto quel che hai scritto è poesia... Ognuno la esprime in base alle proprie capacità o a quel che sente... O semplicemente nel suo essere di uomo. Bravo complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0