username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Comparto stagno

Anima in attesa d'interpretazione
tra vortici di versi
in vendita al mercato di un cuore usato.

Compartimento stagno il pensiero
incapace d'esser raccontato
timidi focolai privati dell'ossigeno.

Gli infiniti dei poeti
si lanciano nell'universo.

 

5
4 commenti     8 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

8 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/09/2013 11:07
    Lirica apparentemente ermetica, ma intensa e carica di profonde riflessioni.
  • Don Pompeo Mongiello il 27/09/2013 15:49
    Un laudo per questa tua splendida davvero!
  • Giulia Aurora il 27/09/2013 03:19
    Molto profonda ma reale i linguaggi di chi scrivere e di chi legge a volte non riesco ad essere in sintonia avvertima solo ciò che risuona anche dentro noi bella la chiusa
  • ciro giordano il 25/09/2013 20:57
    Chi vuole interpretare la poesia con parametri logici uccide la poesia, ed in un certo senso anche chi scrive... Ecco perchè è per fortuna o purtroppo una materia "avulsa" nel mondo di oggi.. trovo questa tua intensa e dolorosa
  • Nicola Lo Conte il 25/09/2013 16:30
    Importante è tentare di trasmettere le nostre emozioni attraverso i nostri versi.
  • Rocco Michele LETTINI il 25/09/2013 07:54
    Hai vestito di poesia il tuo cuore per ritrovar certezze in un vivere che non c'è... Fantastica... Buona giornata
  • Vincenzo Capitanucci il 25/09/2013 06:53
    Bellissima Stella... rinchiusi in compartimenti stagno... siamo in attesa di interpretazione...
  • Antonio Garganese il 25/09/2013 06:19
    Voglia di esprimersi e timore di non riuscirci. Tutto si fa, basta avere un obiettivo possibile a portata di mano, uno alla volta. E l'ossigeno lo regala la capacità di scrivere.

4 commenti:

  • AlfaCentauri il 28/09/2013 11:25
    a te, cara stella... lascio questa; perché hai saputo sempre apprezzare i miei versi. so che ne avrai cura...

    Poesia

    ... ma le lacrime devono essere calde
    e non asciugarsi -se non prima di essere giunte
    verso la fine del Tempo, dove il mento ripiega sulla giugulare-
    per cadere, poi
    sull'apice del cuore
  • Chira il 25/09/2013 07:03
    Vero, spesso non comprendiamo cosa hanno voluto significare certi versi... ma credo sia più importante prima che lo sia per chi scrive. Siamo limitati, non sempre cogliamo... ma la cosa più importante è farlo per noi, se poi arriva all'altro meglio... Intensa, bella bella, Stella!
  • luigi deluca il 25/09/2013 06:40
    " Gli infiniti dei poeti
    si lanciano nell'universo."
    Stupendo! Condivido appieno! gigi
  • loretta margherita citarei il 25/09/2013 04:45
    molto intensa bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0