accedi   |   crea nuovo account

Autunnale-3-

Si dispera Demetra
la grande Madre...
cadono dal cielo
lacrime
e s'uniscono solidali
al suo lancinante dolore.

Proserpina la figlia adorata
ha assaporato il melograno
più indietro non ritorna:
Ade lo sposo
la reclama accanto.

Vaga la sconsolata Dea
sulle vie del mondo
spargendo tristezza

tremano le foglie al vento
lasciano gli uccelli i nidi
emigrando

stressata dal prosperoso
rigoglio donato
la natura al sonno cede.

Solo Spes, l'ultima dea
fende col vomere
la terra brulla
gettando il seme
della rinascita ventura...

 

6
3 commenti     8 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

8 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 27/09/2013 00:28
    Quando la promessa di un rinnovamento pesca a piene mani dal patrimonio mitologico occidentale. Apprezzata
  • Caterina Russotti il 26/09/2013 19:41
    Fantastica questa tua poesia che mette l'autunno sul piedistallo dell'Olimpo. Davvero... davvero brava!
  • Anonimo il 26/09/2013 16:20
    Evviva Spes col Vomero rovesciato che tutto aggiusta. Brava Lor, sei un mito!
  • Giulia Aurora il 26/09/2013 14:47
    Autunno stagione di miti fra queste righe un sacco di simbolismi che vanno oltre a far comprende modi e ragioni d'una stagione che s' appresta all'ombra per poi rinascere in un seme
  • Anonimo il 26/09/2013 09:45
    Chi cerca con fiducia e amore, chi mai si stanca di scavare, trova! Anche nell'autunno, in <qualsiasi> stagione della vita.
    Sempre bellissime metafore ti suggerisce la natura, Loretta.
  • Anonimo il 26/09/2013 09:03
    Versi egregi che affascinano nella riproposizione del mito e sono strutturati con sapienza.
    Complimenti.
  • Vincenzo Capitanucci il 26/09/2013 06:57
    Quel misterioso chicco... o chicchi di melograno.. fu forse Amore... per quello sposo infernale...

    Bellissima L'Or... ariamo i campi.. con Spes ranza... come ultima danza... forse sotto una zolla... troveremo l'Olimpo...
  • Rocco Michele LETTINI il 26/09/2013 06:51
    Il poema autunnale, in canti, mirabilmente costrutti... LA MIA LODE LORY

3 commenti:

  • Mario Bruno (Ciancia) il 27/09/2013 10:17
    Molto bella questa tua!
    Un saluto di stima.
  • Anonimo il 26/09/2013 20:08
    Bei versi LOr... anzi incantevoli! Una bella favola sull'autunno, molto significativo...
  • anna rita pincopallo il 26/09/2013 07:40
    molto bella brava Lor piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0