accedi   |   crea nuovo account

Sarà perché

... la rosa che appassisce
col suo profumo stordisce
e
le note di Mozart coprono
il frastuono della ragione
e
non c'è pittore
a stingere il tramonto.

Strappata la pagina
creduta ultima
su una candida
riprogettiamo
quei respiri dell'alba complici
e
la pace
che i corpi
regalano
alle anime.

Lontani
ma mai
così vicini.

 

4
6 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 26/09/2013 18:23
    Un'alba nuova per ricominciare! Memori i delle "vecchie pagine" ... proviamo a riscrivere la nostra vita. Brava Chira.. davvero bella!
  • Rocco Michele LETTINI il 26/09/2013 16:09
    Riprogettare... per ritornare assieme. È il decanto di chi non abbandona la gioia di amare... Versi veri ne la pur vera sequela...

6 commenti:

  • Anonimo il 23/04/2014 13:57
    lo leggo come un amore grande, ma lontano... un tempo, forse... ora non più
  • stella luce il 27/09/2013 22:57
    quella pagina verrà riscritta... bella e piena di speranza
  • loretta margherita citarei il 27/09/2013 04:16
    intensa bella poesia
  • Alessandro il 27/09/2013 00:21
    I chilometri reali vengono facilmente superati dall'animo affine. Bella
  • Antonio Garganese il 26/09/2013 18:53
    Sogno da rifare, progetto da ripensare, sempre una nuova pagina da scrivere, fin quando c'è salute e amore e affetti accanto. Assai introspettiva, mi piace.
  • LIAN99 il 26/09/2013 14:40
    Emozioni pure in questa tua lirica intensa, personalissima e davvero ben scritta. Cari saluti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0