accedi   |   crea nuovo account

Comunque sono mondo

A Dio imprecar non devi,
nè contro te stessa o il tuo destino,
la sola pianta che devi coltivare,
è sapermi davvero amare;
non gemere, ti prego
davanti all'ecografia,
pensa che mi hai voluto
con amore e poesia,
e non ti coglierà la prostrazione,
s'io nascerò con una malformazione.
Lo so sei in una grande società,
che subito sapendo ti dirà
"ma che lo metti al mondo a fare,
esiste ora l'aborto,
sarebbe stato meglio che tuo figlio,
non nascesse o nascesse morto";
ma io comunque sono mondo
ti amerò a mio modo, un modo che non sai,
ma quanto è vero che tenuto mi hai
nel tuo grembo luccicante,
dubitare mai dovrai,
che pur se senza alcune dita sono,
a te io mi rivelo come dono,
e se farai magari sogni strani,
stringi poi le mie piccole mani.
Mamma non credere a chi,
dirà che è tuo diritto abbandonarmi,
che non posso provare sentimenti,
che nessuno potrà mai aiutarmi;
mamma è sempre sacro il mio cammino
lo ha detto la natura
o la voce del divino
se di me e di te hai rispetto
gettar non mi devi dentro un cassonetto.
Perchè noi bimbi
con cervelli imperfetti o braccia e gambe,
viviamo senza far domande
sol chiediamo di essere amati,
così come al mondo siam venuti;
vedrai che nelle sere color ghiaccio
calore ineffabile sarà un mio abbraccio
mamma ti prego
raccogli questa sfida di gioia,
camminiamo insieme.

 

3
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 27/09/2013 05:45
    mamma è sempre sacro il mio cammino... senza parole..è pura emozione...
  • Rocco Michele LETTINI il 27/09/2013 02:39
    UN TOCCANTE VERSEGGIO CRISTIANO... SOLO CHI VIVE TALE TRAUMA PUO' CAPIRE IL LACRIMAR D'UNA MADRE PER IL PR0PRIO FIGLIO... IL MIO COMPRENDERE (RIVEDO MIA MADRE SOFFRIRE PER ME)
  • Caterina Russotti il 26/09/2013 21:29
    Ops... Voleva essere una recensione...

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 27/09/2013 04:34
    personalmente sono contro l'aborto, ma lascio alle donne libertà di scelta, piaciuta
  • Caterina Russotti il 26/09/2013 21:28

    È la prima sensazione provata... Mi sono commossa... Perchè sai quando un figlio ti nasce con una malformazione... Tu come donna ti senti in colpa... Solo poi... col tempo ti rendi conto che invece loro non ti rivendicano nulla... anzi saranno la tua gioia di vivere e ti faranno capire quanto sei fortunata ad averlo messo al mondo a discapito... Delle leggi della natura. Meravigliosa poesia... Grazie per averla scritta...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0