accedi   |   crea nuovo account

Perfetta sconosciuta

Nel mio cuore oggi hai
confessato le tue paure.

Lacrime scendevano dal tuo viso,
mentre mi raccontavi il terremoto che
stavi vivendo per la notizia appena ricevuta.

Il male oscuro e implacabile
stava consumando il tuo corpo.

A me, perfetta sconosciuta
hai chiesto aiuto
in cerca di rassicurazione...

Un "polipetto" mi hai detto...
così piccolo d'averti fatto perdere
5 kg in meno di due settimane.

Io ti ascoltavo,
mentre ti facevo il prelievo.

Potevi essere mia nonna...

I nostri sguardi si sono incrociati...
e con i tuoi occhi grigio azzurro lucenti,
mi hai parlato come a voler dire:
"Ero pronta a vivere la mia vecchiaia,
non a morire di un tumore".

Hai pianto con me,
per non piangere a casa.

Ogni cosa avessi detto in quel momento,
sarebbe stata sbagliata...

Finito il prelievo in silenzio,
ti ho asciugato le lacrime e sorriso.

Con lo sguardo ti ho accompagnato verso l'uscita,
e solo quando hai girato l'angolo,
lacrime strappate al mio cuore han bagnato il mio viso.

Dolce e fragile "nonnina",
davanti a Te,
mi son sentita impotente e "vuota" ...

Ho potuto donarti
solo pochi minuti d'ascolto...

Solo pochi minuti...

 

4
9 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 28/09/2013 10:10
    Per me è un poetare così bello che va sempre coltivato e curato come la rosa più bella e delicata.
  • Raffaele Arena il 27/09/2013 23:38
    Bhe, quando si critica la sanità italiana, non si tiene conto della tua forza e quelle di colleghe/i che si adoperano, quelli che hanno cuore e coraggio, intndiamoci, quindi questa tua poesia, testimonianza, dimostra come, nonostante anche nel vostro campo la situazione sia di assoluta emergenza, talvolta dei momenti che ti lasciano il senso di "nulla", sono invece esempio di grande capacità di compassione e amore. Quello che tu hai fatto ti ha sicuramente "svuotato" ma quello che hai fatto è importantissimo, umanamente. bellissima poesia. Ben scritta e sentita. Il mio, anche se triste, plauso.
  • Salvatore Masullo il 27/09/2013 20:28
    Bellissima e intensa lirica di vita vissuta. Versi veri che fissano istantanee di vita reale, anche se dispiace e tocca il cuore leggere un'umanità sofferente. Hai scritto con parole semplici e toccanti un avvenimento che, in un qualunque modo, può entrare nella nostra vita e renderla precaria. Bellissima la tua presenza confortante al fianco di questa "fragile nonnina", grande il cuore che hai mostrato in quei pochi minuti. Complimenti per i tuoi versi, mi hai commosso!
  • Anonimo il 27/09/2013 18:41
    Siamo tutti impotenti, di fronte a certe situazioni. La tua sensibilità te lo fa riconoscere soffrendo. Poesia molto apprezzata.

9 commenti:

  • Fabio Mancini il 05/10/2013 15:54
    Hai la "giusta" sensibilità per fare un lavoro tanto delicato. Un sorriso gentile, Fabio.
  • Anonimo il 30/09/2013 18:10
    Sei un'infermiera amorevole; tanto dai, tanto avrai.
  • augusto villa il 28/09/2013 15:42
    Beh... Averne... di operatori così!...
    Brava!
  • Gianni Spadavecchia il 28/09/2013 06:21
    Siamo tutti impotenti davanti ad alcune situazioni che si creano ma comunque proviamo a dare il nostro aiuto, il nostro contributo. Cerchiamo di dare noi stessi ed a volte tutto ciò che ci rimane.
    Poesia molto toccante.
  • Alessandro il 28/09/2013 00:57
    Racconto commovente di una delle tante vite in precario equilibrio, connosciuta in una corsia d'ospedale.
  • stella luce il 27/09/2013 22:53
    tu le hai donato non solo un sorriso ne sono certa... non commento altro questi versi già da soli parlano al cuore... bravissima
  • Anonimo il 27/09/2013 19:53
    ... quei pochi minuti, sono stati preziosi.
    Bella e reale.
  • Chira il 27/09/2013 16:36
    Minuti preziosissimi e diamanti le tue lacrime... Buon lavoro Caterina!
  • Eugenia Toschi il 27/09/2013 16:23
    pochi attimi... scolpiti nel cuore... intenso dono con amore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0