PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vacanze

Lo specchio di casa che riflette il tuo viso,
ti dice pur duro, io cerco un sorriso.
Infatti i tuoi occhi che vedon le cose,
si posan curiosi e ti dicon chi è:
tu li porti in memoria e restan con te.

e se dunque qualcuno dimentica un fatto,
lo chieda alla mente che scuote il pensiero
e ritorna il presente.

Chi scrive e sua moglie han fatto un gran volo
che sembrava assai dritto e dal ciel di Milano
con allegria si trovaron veloci,
su Pantelleria e, la due bimbe dai biondi capelli,
aspettavan in terra due nonni in salute ed arzilli,
seppur con più rughe e la testa brinata,
per loro è una gioia e non va certo scordata.
Il mare ti affascina coi bagni salati, le acque termali
le erbe coi fiori, l'uva speciale,
le buche per terra ed i caldi vapori.
Inoltre tu gusti ogni frutto di prato
e, con piacere sorseggi il buon vin moscato.
Questo vino speciale ti mette allegria e per questo ti piace
ed annulla il malesser e torna la pace.

Il tutto lo trovi in quest'isola rara, ove pure si disse;
che qui in una grotta, la circe sedusse
e trattenne quell'uom: "di molte forme ingegno."
che in questo mare errò, e nel cuor, sofferse affanni.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 27/09/2013 20:36
    Bei versi con immagini suggestive di Pantelleria..è stato bello leggerti.

1 commenti:

  • Alessandro il 28/09/2013 00:51
    Versi liberi davvero apprezzabili.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0