accedi   |   crea nuovo account

Panorama, ciglio, sguardo d'occhi tuoi

Nel terso celestiale
dello sguardo tuo
poggia la garza incredule
del presente mio.

In te,
dottrina d'amore
della mia cornea
avvezzata nel passato
a rimarcare
solo trivialità
nell'esistenza,
cerco...

E tu propinami!

Largiscimi
il barbaglio
ad astruse domande
che un cuore gramo
quale è ora il mio
non desiste a rivelarsi.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/09/2013 10:50
    Un reciproco specchiarsi nel "panorama" dell'anima per vedere ogni recondito pensiero e desiderio, così come qualunque altra sensazione di mancanze e trascuratezze affettive, nell'ambito di sguardi rivelatori. Davvero una lirica molto particolare ed intrigante nella stesura. Sinceri complimenti!

2 commenti:

  • stella luce il 03/10/2013 06:48
    perdersi negli occhi del proprio amato... in cerca forse di quelle risposte che ancora mancano... bella... ps x Arcangelo: i messaggi sui profili sono un errore del sito sono da mesi che non vengono visializzati, come i messaggi privati che spesso arrivano vuoti... si spera che lo staff provveda!!!!!
  • Anonimo il 02/10/2013 11:39
    Non so perché , ma, purtroppo, non vedo i commenti che scrivete sul mio profilo. Ringrazio comunque tutti, di cuore, anche te, gentile Francesco Contardi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0