PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il confine

Dove molti guardano e non vedono,
io miro i miei sensi
e scopro meraviglie!
Parte il mio spirito, inarrestabile!
Vola oltre le barriere,
attraversa distese,
sorpassa le nuvole,
irrompe nel mare.
E tutto dopo quel muro,
che per gli altri è confine
e per me è sorpresa!

Forse predestinato
ad un misterioso progetto.
Forse illuminato
da qualche fulgida luce.
O forse, in fondo...
terribilmente normale

 

2
5 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 02/10/2013 11:38
    Non so perché , ma, purtroppo, non vedo i commenti che scrivete sul mio profilo. Ringrazio comunque tutti, di cuore, anche te, gentile Fabrizio Coccia.
  • Caterina Russotti il 30/09/2013 18:21
    Bella... Andare oltre... Meravigliarsi a tutto, come un bambino... E rendersi conto che dopotutto è normale...
  • Vincenzo Capitanucci il 30/09/2013 16:02
    cercasi uomo normale... forse illuminato da qualche predestinata goccia di luce..

    molto bella Fabrizio... oltre ogni confine...

5 commenti:

  • Fabrizio Coccia il 07/10/2013 11:16
    Arcangelo galante, grazie, come sempre, per il commento Dunque... la questione del "sentirsi predestinato" in realtà nella composizione che ho scritto è messo in forse, quindi non è una certezza... di certo sì, della mia interiorità sono consapevole... Tuttavia dal mio punto di vista, dovrei rappresentare la normalità (ecco perchè in chiusura dico che in fondo la verità è che dovrei essere "terribilmente normale" intesa come rappresentare la norma... peccato però che più mi guardo intorno, più mi accorgo che le persone come noi stanno diventando eccezione. Grazie per lo scambio di opinioni, sempre molto stimolante
  • Anonimo il 02/10/2013 12:22
    Il sentirsi "predestinato ad un misterioso progetto" include una consapevolezza grande, inerente alla conoscenza profonda della propria interiorità. Certamente, essere uguale agli altri, non sempre è vantaggioso, gentile Fabrizio Coccia, poiché denoterebbe mancanza di personalità ed originalità. Ovviamente, questa è una mia modesta considerazione, scaturita dalla lettura del tuo introspettivo testo, davvero apprezzato. Grazie per avermi letto.
  • Fabrizio Coccia il 02/10/2013 12:09
    Arcangelo Galante mi spiace che non vedi commenti . Sappi che ho risposto a tutti quelli che mi hai lasciato alle mie poesie e ho anche commentato una tua... Comunque grazie a te per il seguito e per tutti i commenti e le recensioni che mi hai lasciato
  • Fabrizio Coccia il 30/09/2013 18:35
    Esattamente Caterina... aggiungerei "terribilmente normale" ... peccato che è questo mondo ad aver preso un'altra, pericolosa direzione... Grazie per l'apprezzamento, davvero
  • Fabrizio Coccia il 30/09/2013 16:42
    Grazie Vincenzo... dal mio punto di vista, infatti, la normalità dovrebbe essere la mia descritta in questo componimento... ma mi accorgo con sgomento di essere sempre più eccezione... Grazie per l'apprezzamento