username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ti... Ti... Ti... TinaaaAAA

Si stanotte
son folle d`amore,
e si Tina,
folle non molle,
ebbro come mai.
Vorrei
che il tempo
si fermasse
ehhh... come?
Meglio se la casa
de zi Nicolina
franasse?
Fermasse ho detto,
il tempo nostro,
cribbio!
Non a può proprio
verè a Zi Nicolina
Dammi i tuoi
occhi dolci
amore e...
nel frigo?
Ma quali dolci,
mangiateli tu.
E fammi dì.
Scrutassero i
monti elevatasi
dal divano.
Le luci del
cuore tuo
schiantano,
uè schiantano
no schiattano.
i fari della
mia anima:
Ehhh... Noo..
non s`è rotta
la macchina,
i fari dicevo
... Nooooo,
Non me so
accattato
a motocicletta.
I fari dicevo,
che illuminano
i sentieri bui.
Bui bui bui,
lui non c`entra,
... Tinaaaaaaa
e fatti l`amplifon.
Ehhh... Che,

123

4
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 01/10/2013 17:56
    L'avevo già letto Aurè, le tue poesie me le ricordo tutte!
    Ma hai fatto bene a pubblicarla, questa è fortissima!
  • Caterina Russotti il 01/10/2013 17:42
    Ahhhhhhhhhh davvero fantastica... Ho pianto dal ridere ehehhhh.
  • loretta margherita citarei il 01/10/2013 15:39
    forte anche questa, mitico amicuzzu
  • LIAN99 il 01/10/2013 10:36
    Il commento di "Anonimo" è di LIAN99. Ciaoooo.
  • Anonimo il 01/10/2013 10:33
    Troppo forte, Auro! Meno male che ci sei Tu, ogni tanto, a farci fare una salutare risata.
    Peró, attenzione... a volte, diciamo a Napoli: "'O meglio surdo è chillo ca nun vo' sentí"!...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0