PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Intingo le mani

Se sono sparita qui
non ero lontano

In assenza di peccato
ho festeggiato ogni mattina
come se non potessi averne altre

Consegnando il mio spirito
a pascolare tra i rovi
che lisciano le rughe di donna

Ma faccio ritorno di nuovo
riprendo da capo
con le consuete idee
riflessioni e timori d'ogni volta
di un instabile oggi

Di consacrato forse
s'è trattenuto il vino
in cui intingo le mani

 

2
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/10/2013 19:13
    Versi toccanti, profondi che toccano il cuore... brava!!
  • Vincenzo Capitanucci il 03/10/2013 07:47
    Bellissima Giulia... una immersione nello spirito di sé stessi...

    vivere ogni giorno... consacrandolo... come se fosse l'ultimo...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0