accedi   |   crea nuovo account

Spessore

Spessore,
di chi si sente spesso Re
nel vano divano d'un fermo pensiero
comando al bando in un vuoto maniero,

o di chi sente le ore impresse,
occhi fissi la luce compressa,
tanto da uscire in spinta dalle fosse
dalla catena, pena spezzata d'una stanza schiava
al regno degno caldo di legno che sottile sognava.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 04/10/2013 01:44
    Stile musicale nelle ridondanze lessicali e contenuto, sensibilità, gioco sopraffino con le parole. Un'altra poesia che trovo bella, da fanta-Scienza.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0