PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ode alla natura invernale

L’aria, fredda e pungente,
Avvolge sia il corpo che la mente;
Il sole, distante e fugace,
Rende l’uomo pigro e poco audace.

Quindi l’Inverno è giunto,
Il solito vecchio gigante consunto;
Rispetta solo il suo dovere,
Non è lui che tiene il potere.

Lo spinge sempre Madre Natura,
Sicchè per gli umani sia una tortura:
Anche se ciò è ormai passato,
Il ciclo della Natura non sarà mai cambiato.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0