accedi   |   crea nuovo account

Colchico d'autunno e bocca di leone

In questo luogo non c'è
alcuna ruota che sospende
il suo corso.
Non l'orchidea o la primula
o il giglio o l'umile viola tornano
a fiorire d'autunno
ma il colchico fa
il suo bel giro togliendo un momento
al mondo e ai suoi pensieri
posti su scaffali sempre uguali

Con il suo piccolo rosso e violaceo stupore
chiede grazia
e amorosa tregua
e un berretto di perle
che accresca la bellezza
della bocca di leone
e il suo vago far nulla
nell'acquatico sorriso che colma le rughe
e adorna le confuse parole
del cuore

tranquillo approdo di luce.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 05/10/2013 09:46
    Il colchico nella tua maestria poetica e nella nitida foto da te zoomata... ELOGIABILE CON UNO SCROGIANTE PLAUSO...

1 commenti:

  • Anonimo il 05/10/2013 09:11
    Che Pittore questo Poeta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0