username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Maestrale

Saprai di certo chi sono
scivolando sotto la gonna dei miei anni
in un compromesso che nemmeno le nuvole conoscono
quando partoriscono pioggia insieme al sole

Soltanto una fredda illuminazione
in una mente che nasce dal fuoco
compressa tra le moltitudini di menti
dalle facce come prismi trasparenti

La beatitudine comporta
frustranti metamorfosi che scalciano
nei ventri impigriti da cibo tossico
nelle estasi strozzate da boa di struzzo

Chi sono lo saprai nei polpastrelli
sporcati dal plasma della mia penna
il resto è confusione scenica e teatrale
vertigine di tacchi sul selciato
profumati capelli di maestrale

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • augusto villa il 10/10/2013 13:13
    Bella...
    Però... come sei "intorcinata" quando scrivi...
    leggere una tua poesia...è come entrare in una stanza... e trovarci 100 porte... E qual'è quella giusta?... Mannaggia... fatina... -- -- --
  • Attanasio D'Agostino il 05/10/2013 19:03
    versi profondi molto belli
    un caro saluto e buona domenica Tanà.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0