PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Core napulitane

Si 'o core
tenesse 'a vocca,
sicuramente
parlarrià napulitane
e te dicesse sottovoce:
a vita nun è sempe
rose e ciuri,
ma ogni mumento
po' addeventà
nu' verso e' na poesia,
na' voce ca' te parla
dinte 'o scuro.
A vità è musica,
è gioia, è piacere,
ma è pure dulore
e sufferenza amara.
Spisso 'a sera
te' siente comme
na' nave 'e guerra,
ma po', a' matina doppe,
chistu munno te fa sentì
comme na' varca a'vvela:
so'situazione tristi
che s'hanna suppurtà,
pecchè, dinte' a'vita,
s'adda murì nu' poco
pe' putè campà...

Traduzione
(Cuore napoletano)
Se il cuore
tenesse la bocca,
sicuramente
parlerebbe napoletano
e ti direbbe sottovoce:
la vita non è sempre
rose e fiori,
ma ogni momento
può diventare
il verso di una poesia,
una voce che ti parla
nell'oscurità.
La vita è musica,
è gioia, è piacere,
ma è pure dolore
e sofferenza amara.
Spesso la sera
Ti senti come
nave da guerra,
ma poi, la mattina dopo,
questo mondo ti fa sentire
come una barca a vela:
sono situazioni tristi
che devi sopportare,
poiché, nella vita,
si deve morire un poco
per poter campare...

 

3
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 05/10/2013 16:57
    Meravigliosa! Io vorrei essere la barca a vela.. anche se ogni tanto divengo una nave da guerra... non per uccidere... ma per combattere e difendermi. È stato bello leggerla nel tuo dialetto. Bravo
  • LIAN99 il 05/10/2013 16:53
    Bellissimi versi, cui l'uso del vernacolo conferisce ancor maggiore incisività ed espressività. Ricchi di saggezza "partenopea" e di una filosofia di Vita, dettata dalla diretta esperienza di luci ed ombre dell'esistenza. Teneri e delicati, ma con quel pizzico di amaro che non guasta. Stupenda la chiusa: "s'adda murí nu' poco pe' putè campà..." che compendia tutta l'intima essenza dell'Umana Esistenza. Bella, bella, bella.

2 commenti:

  • Mario Bruno (Ciancia) il 05/10/2013 18:36
    Poesia bellissima
    con versi eccezionali
    d'una bellezza rara
    che solo da un cuore napoletano
    potevano scaturire.
  • Anonimo il 05/10/2013 16:46
    sicuramente parlerebbe napoletano salvatore, magari lo canterebbe al suon di un dolce mandolino... che bella un abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0