PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Riappare Nei gesti miei incompiuti

S'eleva al terso cielo spiega ali mie
Come gocce d'acque vaporose
risplendono
per un istante d'eterno volo.
Mi specchio in stelle e firmamento
Luce brillante che si riflette nel mio sguardo
Scruta l'animo dell'amore e li nasce
Piccola goccia a segnare il volto
A memoria
Lucente e tonda
Rianima la gioia
Cresciuta col mio cuore
Specchiata nei tuoi occhi

Riappare Nei gesti miei incompiuti
Piccoli orinami
Da mani e gesti muti
Che movenze non danno
Ai miei occhi dai bagliori di cristallo

Esulto d'una goccia che ha atteso volo
E se presentata la notte a scintillare
Cola come lava dal cuore
La sfioro
Ora
Riempie le dita
Che non la sanno asciugare
Come fonte continua a sgorgare
È felicità di lacrima che non si ferma
Vive di quell'amore
Che cela in sé
Boschi pianure vallate
Tenere discese montagne ammantate e
Accarezza l'anima che riconosce il grande amore che sei in me

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0