accedi   |   crea nuovo account

La mia presunzione!

Io,
piccolo essere
confuso nell'immenso,
i cui occhi non vedono
che poche cose,
la cui mente spazia
in un infinito microscopico,
la cui ribellione si confonde
nella staticità ricorrente,
la cui vita
è frazione insignificante
di un attimo cosmico!
Muovo i miei passi
in una libertà relativa ed apparente:
come una ruota su un rullo!
Forse
senza neanche spostarmi!
Quando la mia fiammella
si spegnerà,
di me resterà
una piccola ferita nell'acqua,
e,
dopo un istante...
meno di nulla!
Quanto inutili i miei ideali,
il mio orgoglio,
la mia presunzione ridicola!

 

l'autore Nicola Lo Conte ha riportato queste note sull'opera

Scritta intorno ai 18 anni, quando le percezioni della vita e della realtà sono spesso incerte. Desidero condividerla con i miei Amici.


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/10/2013 21:15
    Avrai avuto 18 anni, ma avevi già una consapevolezza tale che neanche le persone dopo tanti anni di vissuto hanno ancora raggiunto.
    Molto apprezzata Nicola, bravissimo!
  • LIAN99 il 07/10/2013 10:09
    La recensione di "Anonimo" è di LIAN99
  • Anonimo il 07/10/2013 10:07
    Lirica apprezzatissima; pensosa e profonda, velata di malinconico realismo. È vero, ognuno di noi è un puntino perso nell'Universo. Ma, ciascuno nel proprio microcosmo racchiude la grandezza dell'Infinito. E quanto utile sarebbe se si riflettesse piú spesso sulla comune meta finale. Si avrebbe l'opportunità di accorciare le distanze tra di noi e di evitare di commettere molti errori (v. "'A livella" di Totó. Bellissimi i versi: "Muovo i miei passi in una libertà relativa ed apparente:come una ruota su un rullo!".
  • Vincenzo Capitanucci il 07/10/2013 08:54
    se la presunzione è positiva.. maturata in uno svegliarsi dell'intelletto.. nella camera nuziale del sole... porta ad una sacra unzione.. dove ogni atomo è un attimo cosmico... e non c'è neanche più necessità di spostarsi... perché nell'infinito... ogni punto è un centro...
    bellissima Nicola... dal microscopico.. al macrocospico... quello fu il destino... dell'uomo cromatico di cro-magnon...
    il destino è un ponte verso l'Amato... estratto da non so più quale film..
  • Rocco Michele LETTINI il 07/10/2013 07:51
    Noto solo in Te la presunzione di amare e... non è peccare Nicola. Una mirabile sequela "alla vita".
  • Caterina Russotti il 07/10/2013 01:20
    Viviamo tutti in una libertà relativa ed apparente... Ma credo anche che ognuno di noi... Se è qui... In questa terra è perché è destinato a compiere.. ognuno nel suo piccolo... qualcosa. E se i nostri ideali sono buoni, non peccheremo di presunzione... Magari troveremo chi non li condivide... Ma è giusto che sia anche così... In fondo, siamo tutti un mondo a sé. Orgoglio e presunzione hanno due facce... Bisogna scegliere il lato giusto... Per far sì che la nostra vita non sia una frazione insignificante... Splendida poesia con versi mirabili che fan riflettere. Complimenti.

11 commenti:

  • cristina lovelli il 11/11/2013 14:21
    Appena ho letto questa poesia mi è venuta la pelle d'oca. Bravissimo. Ciò ke dc é vero
  • Mara il 14/10/2013 19:25
    Bellissima Nicola! Prima di leggere la tua nota ho creduto l'avessi scritta di recente.
  • Nicola Lo Conte il 10/10/2013 19:03
    Grazie, Paola... da ragazzo ero più introverso e vulnerabile...
    Del resto il tempo è un buon maestro e ci rende più equilibrati.
    Poesia da leggere? Centinaia...
  • Anonimo il 10/10/2013 15:55
    Questa bella poesia mi era sfuggita!
    Caspita Nicola, ne scrivevi di poesie... eri già così bravo e profondo!
    Ho notato però, che le tue poesie di oggi, sono più romantiche...
    Bravo Nicola, dai... ce ne sono ancora da leggere?
  • Nicola Lo Conte il 07/10/2013 21:44
    Grazie di cuore, Salvatore, già, 18 anni con la percezione, ma senza la consapevolezza!
  • Nicola Lo Conte il 07/10/2013 12:10
    Grazie, Lian99, apprezzo molto la tua recensione e la gentilezza e la delicatezza che traspare dalle tue parole. Micro e macrocosmo non sono separabili: come in alto così in basso, dicono gli alchimisti!
  • Nicola Lo Conte il 07/10/2013 12:06
    Grazie, Loretta, si, qualche volta è utile anche guardarsi dentro, mettendo a nudo le nostre fragilità...
  • Nicola Lo Conte il 07/10/2013 12:04
    Grazie, Vince, bella la tua lettura delle mie parole... come sempre, del resto
    Vero, siamo tutti scintille divine e costantemente uniti al tutto.
  • Nicola Lo Conte il 07/10/2013 11:56
    Grazie, Rocco, concordo pienamente con te:l'amore non è mai un peccato!
  • Nicola Lo Conte il 07/10/2013 11:55
    Grazie, Caterina, per la bella e articolata recensione, che ho molto apprezzato!
    Vero, ognuno di noi ha un percorso da fare e nulla è per caso, tuttavia, a volte, ci possono essere dei momenti di smarrimento, soprattutto a 18 anni, quando l'ho scritta.
  • loretta margherita citarei il 07/10/2013 04:54
    bella poesia introspettiva piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0