username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Irraggiungibile

Non ti ho fatto leggere le mie poesie perché non voglio che tu ascolti le mie agonie.
Non voglio renderti parte delle mie paranoie,
vorrei donarti solo gioie, non preoccupazioni né tantomeno noie..

Sei diversa perché mi fai star male per le piccole cose,
irraggiungibile, con quelle guance così formose,
sei speciale e perciò non ti ho regalato delle rose,
sei profumata, e semplice come le mimose.

Per me le cose semplici, lo sai, sono le più belle..
ciò non vuol dire k non vorrei portarti sulle stelle,
sono strano si, a volte non mi capisci..
ti porto all'esasperazione e la pazienza spesso finisci.

Le scarpe da ginnastica sono comode e mi calzano a pennello..
sono come te, a cui vorrei donare solo il meglio..
per questo ti ho regalato un cappello,
Tu sei semplice e mi rendi il mondo più bello.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 08/10/2013 10:33
    È vero, concordo con Ellebi.. questi tuoi bei versi potrebbero essere parole per una canzone rap.. Complimenti.

3 commenti:

  • Andrea Calcagnile il 08/03/2015 18:01
    Questa è molto di più che poesia complimenti
  • Fabio Solieri il 19/09/2014 16:27
    Questa è una canzone, perché racconta
  • Ellebi il 08/10/2013 02:27
    Più che una poesia potrebbe trattassi di una canzone questa tua, che comunque è ottimamente composta. Saluti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0