accedi   |   crea nuovo account

Viaggio verso l'ignoto

Vago come un naufrago nell'oblio
ormai non so più quanto tempo è trascorso
nel muto e pesante silenzio dei giorni
[sfuggiti
lontani
irraggiungibili]...
cerco attimi vissuti
c'accarezzano il cuore di sensazioni
che sussurrano amore
angoli luminosi della nostra vita
sfuggita senza un perché
adesso che non ci sei
sogno nell'azzurro
d'abbracciarti un giorno
nell'infinito eterno che non finisce mai...

 

2
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 15/10/2013 20:38
    quanta nostalgia fra queste righe dolcissime una chiusa assai degna che da senso alla speranza
  • Caterina Russotti il 11/10/2013 12:17
    Un'emozione grande nel leggerti in questo tuo amore eterno. Versi stupendi
  • loretta margherita citarei il 09/10/2013 14:39
    delicatissimi versi di nostalgia e rimpianto pieni di un amore che apre alla speranza, bravissimo peppì
  • Vincenzo Capitanucci il 09/10/2013 06:44
    rimando... sogno azzurro.. il mio abbracciarti... nel giorno di un infinito eterno...

    bellissima Giuseppe... ben tornato...

3 commenti:

  • Dolce Sorriso il 09/10/2013 13:49
    bello averti qua... alla grande amico mio... una poesia scorrevole, malinconica, ricordo di un grande amore.
    Bravo!!!!!
  • Anonimo il 09/10/2013 08:07
    Grazie d'averci fatto vivere insieme a Te questo meraviglioso abbraccio con Assenti profondamente amati... presenti!
  • Anonimo il 09/10/2013 07:07
    emozionante, malinconica, molto bella, non aggiungo altro... complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0