PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Trasformazione

Non riconosco la mia vita
metamorfosi improvvisa
di giorni deformi
mente galoppante
con sciocche lagnanze
tenui sorrisi
ricoperti d'acciaio.
Un lampo
una luce improvvisa
squarcia il futuro.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Anonimo il 13/10/2009 11:08
    linguaggio fine, affilato il fine
  • nemo numan il 09/09/2009 20:32
    piaciuta
  • Anonimo il 22/04/2008 10:32
    TRASFORMAZIONE

    (fa rima con)

    RECITAZIONE

    Reciti una parte importante
    che ti si addice a pennello:
    il palcoscenico è illuminato
    sotto i tuoi vetri rotti
    noi spettatori estasiati
    dalla tua stizza impaziente
    applaudiamo baracca e burattini

    Avrai futuro assicurato, bimba cara,
    con il tuo stile semplicemente naturale
    attraversi la quarta parete trasparente
    e sbatti la testa nella roccia di gomma
    dove siamo in tanti a raccogliere il tuo cuore

    (con AMORE)

    nel
  • Cinzia Gargiulo il 19/04/2008 19:41
    Bella e intensa!...
    Che la luce sia molto più di un lampo...
    Un abbraccio...
  • augusto villa il 23/03/2008 23:13
    Mi piace un sacco... e mi piace quel "tenui sorrisi ricoperti d'acciao"... Penso comunque che ci sia, oltre a quella luce che squarcia il futuro... una tua luce interiore che riesca a squarciare quell'acciaio... Veramente complimenti M. Teresa!
  • Guardacampo il 12/02/2008 00:17
    molto quasimodiana, se mi passi il termine... solo che Quasimodo vedeva lo squarcio di luce nel presente, definendone la fine. Tu invece lo delinei nel futuro, quindi a malapena ne vedi l'inizio. molto bella, simile alla mia storia adolescenziale... ciao
  • Anonimo il 25/09/2007 10:12
    nelida, prego. n
  • Anonimo il 23/09/2007 21:18
    La solita luce! che fortuna sempre lei che riporta la speranza. Ciao M. teresa. Complimenti pochi versi ma luminosi.
  • Anonimo il 17/09/2007 11:58
    sapore forte degli opposti, parole ripetute all'infinito per capire, mancanza di equilibrio, maschere nude in attesa dell'unica cosa che conta:l'amore (che è il presente, e si spera, anche il futuro). bella, inquietante. n
  • dario spelorzi il 03/09/2007 15:08
    A volte basta poco per sconvolgere la propria vita che sia un ritrovato amore?
    O una ritrovata fede?
    ciao dario

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0