accedi   |   crea nuovo account

I poeti non possono tacere

Sono i poeti i primi a cogliere gli inganni
benché celati dall'ombra di macchinosi trucchi,
li sentono nell'aria,
come i bambini e i cani...

I poeti non possono tacere
al suon dell'ingiustizia.
Soffrono, ascoltano, ma non tacciono,
raccolgono rabbia e la fanno urlare.

Fanno cantare e urlare la penna per scuotere le menti
alle persone fiduciose, impotenti.
Empiono pagine di vibranti pensieri i poeti,
e di sogni per tutti, di pace e di onestà.

Sanno i poeti che democrazia non è solo parola,
lo gridano forte e spesso profeti inascoltati,
narrano invano
del declino di popoli passati...

I poeti conoscono col cuore, come i bambini,
lasciano uscire luce da sguardi trasparenti
perché ciascuno colga presto un raggio
e poi ne faccia vita insieme ad altre vite, con coraggio.

 

2
8 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/03/2015 19:20
    Veritiere considerazioni sul sentire peculiare posseduto dai poeti, che sanno cogliere qualunque aspetto umano ed invisibile della vita, trasportando le emozioni, i sentimenti, i dolori e le sfaccettature del mondo, in poesie dall'intenso contenuto. Testo apprezzato!
  • Caterina Russotti il 11/10/2013 09:46
    Fantastica Lidia.. I poeti con la loro sensibilità sanno cogliere il proprio ed altrui sentimento e son capaci di trasformarlo in urlanti poesie... Quanta verità in questi tuoi splendidi versi.
  • Rocco Michele LETTINI il 09/10/2013 19:31
    I poeti non possono tacere... piangono, soffrono, gridano... ma nessuno li ascolta... Una saggia riflessione da condividere e meditare...
  • francesco contardi il 09/10/2013 19:07
    ... sanno che democrazia non è solo parola! Mi ricorda tanto il grande Pablo questa tua opera, e contrapposto il grande d'annunzio. due penne eccezionali ma diametralmente opposte in tutto, ma mai han taciuto!

8 commenti:

  • lidia filippi il 22/10/2013 16:51
    Grazie Maria Teresa della lettura e del bellissimo commento! Un caro saluto
  • Maria Teresa il 22/10/2013 16:36
    Sante parole Lidia, i poeti non solo non possono tacere ma non DEVONO proprio,è nella loro natura far sentire la loro voce attraverso la penna.
    Bellissima l'ultima strofa.
    Versi notevoli, complimenti.
  • lidia filippi il 14/10/2013 20:02
    Un grazie sentito anche a Mario e vera, amici sempre attenti e gentilissimi!
  • lidia filippi il 14/10/2013 20:01
    Grazie di cuore Caterina della lettura e del commento graditissimo!
  • Mario Bruno (Ciancia) il 10/10/2013 19:56
    Una poesia molto bella
    con una chiusa eccezionele.
    Ti ho letto sempre con piacere ma questa volta sei stata
    ancora più grande.
    Un saluto e tanta stima.
  • Anonimo il 09/10/2013 22:53
    Una poesia tutta bella, con l'ultima strofa che è un autentico gioiello: poeti che conoscono attraverso i sentimenti, come i bambini... e lasciano uscire luce dai loro sguardi trasparenti... perché se ne colgano raggi e se ne faccia vita insieme ad altre vite..
    Stupenda, Lidia!
  • lidia filippi il 09/10/2013 20:15
    Grazie Amici, Loretta, Francesco, Rocco... No, i poeti non tacciono, urlano, denunciano e se non sono ascoltati trovano altri versi che prima o poi qualcuno udrà. Almeno, questa è la mia speranza
    Un abbraccio a tutti
  • loretta margherita citarei il 09/10/2013 18:01
    condivido appieno, brava lidia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0