username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mille occhi verdi... piangono

Ti guardo,
uomo cacciatore,
mentre ti circonda
eccitata muta di cani.
e tu guardingo ti apposti,
avanzi, ti fermi.
Orgoglioso di tuo potere insano,
ora prendi la mira
e spari
a piumini canterini,
a piccoli indifesi animali,
Restano nidi abbandonati,
tane sotterrate.
Impietriti di dolore,
ti guardano mille occhi verdi.
Il bosco grida in suo linguaggio
muto.
Ma tu, ebbro di scempio,
eserciti un tuo diritto noto:
calpesti, imbratti,
lasci spine di morte.
Poi fiero riempi il tuo carniere
e non capti il lamento arcano
della natura violentata.

 

2
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • ALESSIO SANNA il 15/10/2007 17:51
    Magari insegnare agli animali l'utilizzo del fucile, potremmo escogitare una nuova fuga dell'uomo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0