accedi   |   crea nuovo account

A leonardo david

Neve fu e resterà
il nome dell'amore nel mio amore,
bianca matrona
dal sole sedotta
mantello inviolabile di seducenti piste.
Sì, Leonardo,
non dormono sci e scarponi
nell'antro di una morte vigliacca
slalom e discese sempre recheranno
l'impronta del bacio
dello sport che amai e mi amò.
Chiamate, o montagne silenti eppur parlanti
a raccolta le stelle che vi pungono
in questa scintillante Gressoney
perenne danza d'allegria
che di spensieratezza ruggisce
tra ski lift
e suoni flebili e soavi di slitte.
Lì, dove la mia firma si arrestò
più non scorgerai
un per sempre di mortal caduta
ma la mia giovanil freschezza
d'imperitura dolcezza ammantata.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 11/10/2013 13:03
    Io non lo ricordo.. Ma penso che sia nobile da parte tua scrivere bellissimi versi per chi ha lasciato bei ricordi nel cuore di chi l'amava e lo seguiva nel suo sciare spensierato.

4 commenti:

  • stefano il 11/10/2013 07:42
    bellissima davvero molto sentita
  • Chira il 11/10/2013 07:38
    Nessun passa invano nel tuo immenso cuore e fra i tuoi versi specialissimi. Ricordo perfettamente questo giovane atleta e cosa gli successe. Grazie Cristiano per averlo fatto rivivere anche per noi che leggiamo.
  • loretta margherita citarei il 11/10/2013 04:16
    me lo ricordo questo sfortunato atleta, bella e doverosa dedica
  • cristiano comelli il 10/10/2013 22:30
    Non so quanti ricordino il povero Leonardo David, sciatore sfortunato perito tragicamente dopo anni di sofferenzadovuti a una terribile caduta dagli sci che erano il suo sport. Ma con il suo sport diciamo la sua vita, le sue speranze, il suo respiro. Ho voluto, non so se ci sono riuscito, ricordare la gioia di Leonardo, la sua freschezza di ragazzo abbracciato ai suoi sci con cui sognava trionfi ma con cui, ne sono convinto, si sapeva conquistare ogni giorno di più. La mia proposta in versi sottende un'idea: Leonardo sta sciando alla grande sulle pist dell'eternità. A lui un abbraccio, alla famiglia rimasta orfana della sua presenza anche unitamente all'auspicio che gli anni l'abbiano aiutata a trovarlo in forme diverse come presenza sempiterna, vivida e amorevole. Ciao Leonardo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0