accedi   |   crea nuovo account

Participio passato

Riappaiono i fantasmi
che offrono profumi
e concludono tutto conversando
ma nessuno che davvero loda può
fare come loro.

Il participio passato non può sostituire
gli aggettivi
Quei molto
o moltissimo che si arrampicano come
edere raggiungono l'anima prima che
ella ragioni troppo
o pensi esista
un piacere lontano.

Ma un tetto prezioso
trattiene il desiderio
rugoso del mare
e la voglia di apparire
tra i rami di un giovane
pino
con occhi che tendono
agguati alle nubi
e ai fiumi da attraversare
dove è prossima la luce.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 13/10/2013 20:23
    Tempo verbale diligentemente usato... nulla ti si può attaccare... Riflessione di saggezza metaforizzata con maestria..

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 13/10/2013 17:51
    abbiamo l'abitudine al participio passato, mentre sarebbe utile il presente, piaciuta
  • stella luce il 13/10/2013 16:38
    fantasmi di un passato che ci fan vedere forse il presente in malo modo... ma son fantasmi passati ed la luce dell'oggi non ci distoglie del nostro essere...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0