accedi   |   crea nuovo account

Procida

N'ignudo omo
senza niuna forza
lo legno proprio
in quel de Procida
menò,
e na Sirena
co lo canto
suo sublime
a sé
se lo portò.

 

0
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 14/10/2013 13:16
    Un forgiato solamente da apprezzare... Il vero decantato con rettitudine...
  • Caterina Russotti il 14/10/2013 13:06
    Il mare custode di anime in cerca di libertà... Stupenda poesia Don.

1 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 15/10/2013 11:56
    Sorprende sempre gradevolmente l'onniveggenza di Don.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0