accedi   |   crea nuovo account

Canto della realtà

Fra passi e passi
c'è da prendere
l'allungo d'una sosta

Rimirarsi in assenza
del moto giornaliero
per tornare a rivedere
ciò che era alle spalle


Elemento per elemento
Gradino per gradino
Mattone per mattone

E non lavarsi e singhiozzare
sulle fandonie
ma intonare il canto della realtà

 

1
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 17/10/2013 01:12
    Una realtà dura dove sopravvivono soltanto i forti. I ricordi vanno digeriti se vogliamo sperare nel futuro. Bella
  • Giulia Gabbia il 16/10/2013 13:17
    una poesia introspeziva sulla raeltà della vita.. molto sentita e riflessiva.. complimenti
  • Rocco Michele LETTINI il 16/10/2013 08:36
    Riflessiva nel suo saggio decanto...

3 commenti:

  • salvo ragonesi il 16/10/2013 11:09
    Fermarsi senza rinnegare il passatoma senza piangerci sopra guardando in faccia la realtà . piaciuta. salvo
  • Anonimo il 16/10/2013 08:51
    ... Continuazione quasi della tua poesia "Solitaria" e, per me, del commento appena fatto ad essa: serenità finalmente, dicevo... Ma poi, certo, e grazie proprio alla serenità e libertà di spirito ritrovate, esame finalmente vero ed approfondito, costruttivo della realtà, degl'insegnamenti ricevuti, anche attraverso errori e dolori. Molta saggezza.
  • Anonimo il 16/10/2013 07:10
    il passato è sempre li, e anche se non ci giriamo a guardarlo, inesorabilmente, ogni tanto, si ripercuote sulla nostra vita, anche perché fa parte di noi... molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0