accedi   |   crea nuovo account

Le mie stanze

Quiete magioni e candidi palazzi
ove trova rifugio ogni emozione
paiono i cuor di tutti quei ragazzi.
Ah, invidia inonda mia desolazione!

Non d'aurea reggia, ma d'una stamberga
arcigna il mio sentire ha le sembianze;
invano tenta nelle buie stanze
d'ascondere il dolore ch'ivi alberga.

 

0
3 commenti     7 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

7 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesco Andrea Maiello il 19/10/2013 01:37
    il dolore... dall'amore mette in versi questo tuo intenso sentire e... soffrire!
  • Giulia Aurora il 18/10/2013 23:48
    momento d'ombra e dolore scritto in modo mirabile un suono che rimbomba
  • Anonimo il 18/10/2013 20:07
    Caro Alessandro, comprendo perfettamente il tuo sentire...
    Ben tornato e sempre bravissimo come sempre!
  • Alessandro Moschini il 18/10/2013 13:11
    Bellissima, nemmeno tanto velatamente noir e scritta con pura maestria. Sempre molto bravo.
  • LIAN99 il 17/10/2013 23:39
    Intensa lirica dal sapore classicheggiante, nella quale si profonde tutta la sofferenza di un intimo dolore che scava l'Anima chiusa nella sua aspra solitudine. Bella la contrapposizione tra la serenità dei cuori dei ragazzi e l'oscuro sentire del Poeta. Notevole anche la resa poetica.
  • Caterina Russotti il 17/10/2013 16:38
    La solitudine di chi vive rinchiuso in casa... E si sente ancor più solo... provando invidia e dolore nel scorgere altri ragazzi che fuori... vivono esternando le loro emozioni. Profondi versi...
  • Rocco Michele LETTINI il 17/10/2013 12:36
    Due quartine metricalmente perfette... che denudano l'oscuro che è dentro di noi... un oscuro che perseguita, che turba, che affligge... Ho scorso nel tuo verseggio il mio quotidiano isolare...

3 commenti:

  • Francesca La Torre il 23/10/2013 06:46
    complimenti, scrivi veramente bene!
  • Anonimo il 17/10/2013 19:53
    un'intensa e bella metafora ale... versi eleganti e belli
  • Ugo Mastrogiovanni il 17/10/2013 16:46
    Buona la metrica, ottima la rima, impegnativo il soggetto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0