PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Voce ascoltata

Voce ascoltata,
all'ombra della notte

Mugolii che trafiggono l'anima

Appuntati d'oro che soggiogano i desideri



Ho udito la tua voce, la mia

In melodia di silenzi



Luna dipinta, così vicina

Da far tremar la marea del mio sentire

Peccato che ti par ombra
Sagoma ricurva e misteriosa
Unica nel momento che t'appare
Feritrice di tempo che vola
In squilli che sottende l'ardore
Notte di te tinta blu pervinca
In fulgidi d'ardore

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giada Aliffi il 02/04/2015 23:02
    Immagini molto evocative a livello sensoriale che rendono il ricordo dell'emozione in tutta la sua vitalità... questo paesaggio lunare il cui silenzio non può essere rotto che da mugolii, quasi un'atmosfera sacra o addirittura surreale difficile da reggere per due teneri cuori...

1 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 19/10/2013 22:11
    "Ho udito la tua voce, la mia
    In melodia di silenzi"...
    bella poesia, così come il tuo modo d'amare...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0