username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La fuggitiva

Di quella quiete alunno
desiavo consacrarmi;
or come crepa infranta
mi s'apre questo vuoto

e speme più non canta,
è cosa ben lontana;
che mai potrà donarmi?
Che mai, con voce insana?

Potessi ritrovarti
dove il tramonto affoga;
sul lido più remoto;
seguirti senza foga

o immoto contemplarti
senz'odio o troppa voglia,
come albero d'autunno
nell'eleganza spoglia.

 

0
4 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 23/10/2013 23:09
    Una poesia profonda dove la regna la solitudine e lascia uno spiraglio alla speranza... Suggestiva anche l'immagine dell'albero dall'eleganza spoglia. Stupenda
  • Anonimo il 23/10/2013 17:12
    Struggente e profondamente coinvolgente nelle sue immagini, vive.
  • Centrone Stefano il 23/10/2013 16:36
    Quattro quartine che elogiano la poesia da te scritta e ben interpretata.
    Ma a me piace in particolare la terza, dove vi è scritto: - Potessi ritrovarti dove il tramonto affoga. Questo mi fa pensare: lontano da tutto ciò che è malsano.
    Li, dove il cielo finisce assieme al mare e al tramonto.
    Per me è li il posto più tranquillo di questo mondo: dove vi è l'orizzonte.
    Piaciutissima
  • Rocco Michele LETTINI il 23/10/2013 14:49
    La speranza più non parla... e ogni sogno è ormai lontano...
    Tanto decanti "di questa vita" ogni fuggitivo pensiero... tutto tramonta sul nascere... Un lodevole versicolare pregno di verità ignorate da tanti bontemponi... Ho colto il senso del soffrire Alessandro...
  • Don Pompeo Mongiello il 23/10/2013 11:29
    Le tue quartine sono semplicemente sublime!

4 commenti:

  • Anonimo il 24/10/2013 08:06
    veri bellissimi ed una chiusa magistrale bravo ale...
  • stella luce il 24/10/2013 07:56
    la ricerca di una quiete che porti pace e lenisca i dolori della vita... scrivi in modo sublime... bravissimo
  • Mario Olimpieri il 23/10/2013 17:18
    I tuoi versi sono molto intensi e pieni di vita interiore.
  • Eugenia Toschi il 23/10/2013 11:30
    l'incertezza e il vuoto che emerge, in certe circostanze... senza perdere la speranza.
    "Potessi ritrovarti
    dove il tramonto affoga;...
    Bella molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0