accedi   |   crea nuovo account

È solo la sua pazzia

Tracciando le vie del retto
stracciato, sfatto,
sbattuto su un muro,
fatto in brandelli.

Quella notte era nera,
neppure il conforto di una candela
a brillare sulla lama scura,
brandita per ridurre brandelli
la pelle dalla scorza dura
della belva oscura della pazzia.
Quella che la vista ha oscurato
empita di crudo sangue raggrumato;
quella che ridusse ad un grumo il pensiero
che poi d'un tratto s'è fatto nero.

Urla, bestemmia al cielo
la bestia inferocita,
non so cosa vuole
chiama la polizia
ma è solo la sua pazzia
a dannare l'anima mia

 

l'autore silvia leuzzi ha riportato queste note sull'opera

poesia dedicata a mio figlio disabile psichico grave


0
7 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 25/10/2013 23:04
    Quanta forza in questa tua poesia. E quanto dolore, che lascia senza parole.
  • stella luce il 24/10/2013 07:45
    sono versi dedicati spero non a una persona... ma al sentimento di cui parli... sono versi forti che penetrano nell'anima... la pazzia che arriva che più nulla di fa capire e vedere e ti porta a fare ciò che neppure tu ben comprendi...
  • Alessandro il 23/10/2013 23:25
    Quando i sentimenti negativi prendono il sopravvento, ecco l'esaurimento nervoso, una spirale di delirio.

7 commenti:

  • silvia leuzzi il 01/11/2013 21:38
    Grazie Giannetto... la forza è una cosa che non viene... c'è finché dura... un bacio
  • Gianni Spadavecchia il 01/11/2013 08:09
    Quanta forza e tristezza repressa.. Versi espressi con tanta vivacità, quella che tu ci metti per badare a tuo figlio.
    Silvia fatti forza, ancora..
  • silvia leuzzi il 26/10/2013 14:45
    Grazie Raffaele grazie davvero
  • silvia leuzzi il 25/10/2013 21:06
    Grazie Salvo la fede è un concetto strano... ti ringrazio per il pensiero e perdonami se non trovi spesso commenti ho, come puoi ben capire, poco tempo. Grazie Stella sei deliziosa un abbraccio a te e a tutti quanti voi che avete avuto la pazienza e l'amore di postare due righe.
  • salvo ragonesi il 24/10/2013 15:45
    questa poesia lascia intravedere la disperazione, e capisco bene, di una madre che ogni giorno deve vivere questa condizione. non ci possono essere parole per alleviare il dolore. Ti prego abbi fede so che non è facile ma forse con lei potrai trovare un po di pace interiore. Approfitto per ringraziarti per aver visitato qualcosa di mio. salvo
  • stella luce il 24/10/2013 14:14
    ... ora i tuoi versi risultano ancora più belli... ti abbraccio
  • silvia leuzzi il 24/10/2013 07:59
    Cara Stella mi spiace dovertelo dire, non immagini quanto mi costi, ma questi versi sono dedicati a mio figlio che ha una grave disabilità psichica con gravi disturbi del comportamento... grazie a tutti voi che avete la pazienza di leggere le mie elucubrazioni

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0