PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sapori di vita

Vita tarocca la mia.

Tra eccessi e follie,
spericolata poesia.

Ho inseguito profumi e sapori
lasciando in stand-by il cuore.
Giovanili ardori
quietati in camporella
su plaid consumati,
srotolati
in angoli appartati
nei sentieri dell'amore;
un tetto di stelle
e la luna guardona.

Utilitarie destinate allo scasso,
garçonnière improvvisate,
sedili ribaltati e vetri appannati
da vapori di libido.

E la vita che va
tra menzogne e verità.

Profumi e carnalità,
scippati,
in privati recinti.
Sapori di vita,
contraffatti,
in bordelli clandestini,
case a luci rosse,
vie di quartieri degradati,
desolati,
abbandonati;
di notte animate
da figure tremolanti
alle fiamme dei falò.

Fantasmi in lascive conntrattazioni,
impudico baratto
per un pizzico di felicità.
Predatori in caccia,
finte prede in attesa,
l'aria pregna di fumi.
Odori di gomma bruciata,
la via
tappezzata
da preservativi e kleenex.

E la vita va,
taroccata nelle mie verità,
eccessi e follie,
a iosa vissute
tra calde cosce,
lenzuola
odorosi di bucato
o stropicciate
da amore
già consumato.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/12/2013 18:09
    Una stesura davvero particolare per una poesia che, come in un film, descrive un'intera vita, trascorsa tra gli alti e bassi della quotidianità che, nel tempo, si trasformano in veri e propri ricordi di un tempo ormai passato. Piaciuta!

2 commenti:

  • Maddy il 25/10/2013 18:20
    bella, complimenti! filosofia di strada
  • Alessandro il 25/10/2013 18:01
    Molto articolata, ma il linguaggio semplice e attuale ne accentua la scorrevolezza.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0