accedi   |   crea nuovo account

Ordine e rischio

Il sapore delle lacrime di chi accetta un rischio è differente
in qualche misura tutto quello che non si sa prende il posto del conosciuto
è come se un altro governasse azioni e pensieri
quando tutto è finito lacrime di gioia di paura o di morte ricordano che si può anche decidere di non dominare gli eventi della vita, ecco forse come nasce l'incomprensibile e come diventa ordinario

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • LIAN99 il 27/10/2013 09:44
    Riflessione acuta e condivisa: in fondo, rischiare è vivere; mentre non rischiare è spesso un sopravvivere...
  • Vega Roze il 27/10/2013 09:05
    Pensiero molto profondo.
  • Anonimo il 27/10/2013 08:52
    BELLISSIMO, Giuliano! Sì, chi affronta rischi, se ne deve aspettare di sofferenza, ma quante lacrime di gioia accompagneranno il riuscire a superarli per la Fede e l'Amore che nel superarli si sarà messo e che ti potrà far dire: Ce l'hai fatta!
    Grazie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0