PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A te donna

A te donna
Donna, sei come un'oasi nel deserto
dove io mi fermo per dissetarmi
e nel tuo sguardo profondo
gioisco, patisco e mi confondo.
Donna, io ti ho sempre amato:
come primo rifugio ancestrale
fuori dal mondo, lontano dal male,
come dispensatrice di gioia infinita,
come dolce compagna della mia vita
Donna, io mi specchio nei tuoi occhi
e vedo un mondo incantato
che mi attira e mi seduce
e dolcemente mi perdo
in questo magico viaggio.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/11/2013 16:39
    Grazie Vincenzo, per questa bellissima dedica sulla Donna.
    Complimenti.

2 commenti:

  • Anonimo il 06/11/2013 10:30
    Bellissima dedica poeta alla donna
  • Alessandro il 27/10/2013 21:05
    Tratteggi a tinte vivide uno degli esseri più misteriosi e affascinanti del Creato.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0