accedi   |   crea nuovo account

Tu, Improvvisamente

Cercai inavano di trattenerti,
sfuggisti come l'aria tra le dita.
T'inseguii nel vento,
con la disperazione dei miei sogni,
toccai i confini dell'eternità.
Mi convinsi che non eri esistita.
Dormivo oggi, abbandonato all'oblio,
un brivido improvviso,
il tocco dell'indice di una farfalla,
accarezzava il mio viso,
incuneandosi nelle rughe più profonde.
Anni, anni... Che non sono trascorsi mai!

 

6
3 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 28/10/2013 18:08
    Il ricordo sempre vivo di una perdita, di una persona fuggita, determinata a non lasciare traccia alcuna nel vissuto dell'altro.
  • Anonimo il 28/10/2013 16:14
    Versi molto belli e intensi Aurè! Complimentoni!
  • Anonimo il 28/10/2013 11:40
    Soave e bella come l'amore e il tocco del ritocco d'un tocco di farfalla.
    E bravo Auré!
  • LIAN99 il 28/10/2013 09:18
    Stupenda ed intensa poesia, delicata come... l'indice di una farfalla! Rime dolci e musicali, ma al contempo "forti" per ricordarci che l'Amore, quando è davvero profondo, resiste a tutto: perfino al Tempo, perfino a noi stessi...
    Bravissimo.
  • Rocco Michele LETTINI il 28/10/2013 07:31
    È LA POETICA DI AURO... STRABILIANTE COME SEMPRE... IL MIO ELOGIO SERENA SETTIMANA
  • roberto caterina il 28/10/2013 06:44
    Oblii, brividi improvvisi ed anni tanti, ancora da trascorrere, bella.

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 28/10/2013 17:04
    ben tornato amicuzzu, sempre bravo
  • Vega Roze il 28/10/2013 11:28
    Poesia d'incanto.. senza parole. Grazie per questa emozione!
  • Anonimo il 28/10/2013 07:50
    Ben tornato tra noi, romantico Poeta. Anche chi si sentiva "a terra", oggi riprende a volare!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0