accedi   |   crea nuovo account

Fuggevole fortunale

Ho sciacquato
i battiti del cuore
ma ancora profuma
la pelle di salsedine
e s'increspa di sale


Incurante degli inciampi
e delle congiunture
mi cimento
a re insegnarmi la Passion d'amore

Priva di misurazioni
di aree e inconsistenze.


Un mandarancio, la delicatezza
d'un calice di mosto d'uva
e il sapor dolce
delle tue dita lievi in bonaccia

Incendi con la tua presenza
gli astri tanti, che spuntano la sera

Ciò che rimane è solo un fuggevole fortunale
che lascia umidi i passi lustri e lucenti
rapidi sull'asfalto scuro

 

0
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 28/10/2013 16:25
    Un romanticismo vestito d'autunno con la maestria di chi poetar sa... Versi dal cuore...
  • Anonimo il 28/10/2013 14:46
    Essere oggetto di una tale passione... incendierei tutto e coprirei di pioggia l'amata! D'amor, s'intende!
    Brava, Giulia, a reinventarti l'amore, chè non sempre scroscia potente come si vorrebbe. Auguri, e sii determinata!

1 commenti:

  • Alessandro il 28/10/2013 17:52
    Nonostante i tonfi, si ricomincia dall'inizio, pronti a imparare il significato di un sentimento.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0