PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In quel due novembre

Cheto cheto,
quatto quatto,
fra pini, cipressi
e tanti crisantemi,
ad una modesta tomba
al fin me trovai,
'na candela
a l'omonimo mio,
tra l'altro nonno,
senza indugio alcuno
accesi,
e con lui de botto
in amichevole colloquio
me trovai,
la via perdendo
e lo tempo pure.

 

4
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 30/10/2013 19:13
    Un due Novembre che ci fa rivivere il passato in ricordi incancellabile...
  • loretta margherita citarei il 30/10/2013 17:22
    giorni di rimembranza x coloro che abbiamo amato, bravo

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0