accedi   |   crea nuovo account

D'un sol colpo

Repentino è il palmo
che lusinga il viso.
Vivido il ciglio
che attraversa il corpo
esplorandolo.
Accattivante l'approccio
della spoglia mia alla tua,
quasi mi vuoi
usurpare l'anima.
C'è appetito congiunto
nelle nostre labbra.
Prurigine di seduzione.
D'un sol colpo
potrei lambire la bocca tua,
arrecarla alla mia.
Per quell'attimo
dedicato le farei da scorta
alla villania attorno,
la tua carne ne è degna.
Ma d'un sol colpo indietreggio.
Vacillo, man mano ripiego.
È rara volta che la logica
all'impulso s'impadronisce.
Degna tu sei del sorriso tuo,
delle grazie ricevute,
della beltà che di preciso
regola la linearità tua.
Non degna di un uomo fermo,
che ancor di battaglie s'implica
da tempo e prima o poi esalerà.
Se vorrai lì
d'un sol colpo
noi ci delizieremo.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 02/11/2013 12:47
    Intrecci di dolci pensieri e romantici sentimenti viaggiano all'unisono, con il desiderio passionale di trovarsi insieme, in un trepido istante, venendo rapiti dall'amore provato. Questo è il messaggio che ho colto dal poetico scritto dell'autore. Bella stesura, così come il delizioso contenuto.

4 commenti:

  • francesco contardi il 31/10/2013 18:43
    un grazie di cuore a Karen lian99 e loretta!
  • karen tognini il 31/10/2013 18:07
    Molto molto bella Francesco
    ..
    Complimenti
  • LIAN99 il 30/10/2013 18:25
    Caro Francesco, questi sono versi d'un uomo innamorato fin nell'ultima sua fibra!!!...
    Bravo.
  • loretta margherita citarei il 30/10/2013 17:56
    apprezzata complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0