PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Anime sperdute

Tutto il loro avere
in buste di plastica,
la loro casa la strada,
per compagni
malattia
fame
sporcizia
alcool
e miseria.
Qualcuno di loro ha dimenticato
l'inizio di questo andar raminghi
altri confondono
le storie ed i perché.
Sopravvivono
e caldo e freddo sono stessa stagione
nelle loro isole
fatte di tutto e niente.
Preferiscono rovistare nei cassonetti
per nulla chiedere.
Il loro mondo
è
di fissità e mancanze.
E noi a guardare.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 01/11/2013 23:33
    Un mondo fatto di povertà e solitudine... Un mondo vivo agli occhi di tutti... Ma che nessuno guarda con attenzione... Forse perché fa paura.( potremmo esserci noi al loro posto). Scelte di vita a volte forzate dal destino che con alcuni non è stato magnanimo. Stupenda Chira... invisibili a tanti, ma non ai tuoi occhi.
  • Rocco Michele LETTINI il 01/11/2013 10:44
    Qualcuno ha dimenticato
    l'inizio di questo andar raminghi
    altri confondono
    le storie ed i perché.

    UNA QUARTINA CHE DENUNCIA QUANTO SCORRE "NELLA PIU' TOTALE INDIFERRENZA" SOTTO GLI OCCHI DE LI PASSANTI... TROPPA FRETTA? TROPPO DA FARE?
  • Auro Lezzi il 01/11/2013 09:42
    Guardare andrebbe bene se ci fosse un seguito positivo.. Il problema è che non si guarda neanche... Direi meglio noi a fottercene... Ed a non sapere che forse le nostre anime sono anch'esse sperdute.

10 commenti:

  • leopoldo il 11/02/2016 16:21
    Bella, solo chi ha un animo gentile e sensibile può accorgersi e scrivere della loro esistenza, in poche parole hai dato un senso al loro modo e scelta di vivere.
  • rainalda torresini il 03/11/2013 09:41
    triste il nostro guardare senza agire. Una dura realtà descritta con sentimento e trasporto
  • Alessandro il 01/11/2013 18:31
    La desolazione e l'indifferenza dei nostri tempi resa con maestria.
  • loretta margherita citarei il 01/11/2013 17:10
    ben descritto il mondo degli invisibili brava
  • Anonimo il 01/11/2013 16:08
    anche loro hanno dignità, non chiedono nulla ma i loro occhi parlano... purtroppo sono diventati invisibili agli occh di questa società... complimenti di cuore chiraa meravigliosa lirica...
  • Chira il 01/11/2013 14:16
    Un grande grazie a Rocco, Auro e a Tanà! A Vera: dai tuoi scritti e dai tuoi commenti mi arrivano sempre schegge di preziosa vitalità ma questa volta mi hai anche davvero commossa! Grazie e un abbraccio.
  • Anonimo il 01/11/2013 13:37
    ... E son Fratelli. E son sorelle!!!
  • Anonimo il 01/11/2013 13:36
    Io, invece, vorrei che Tu, Chiara, riuscissi a... sentirti <Tu>: unica, non bisognosa necessariamente di altro ed altri per <godere di Te>. Anche quando anche a Te, come a Me ed a chiunque, un'altra persona accanto ci vorrebbe proprio. Ti voglio bene, Chiara, anche se da lontano. Vera
  • Attanasio D'Agostino il 01/11/2013 13:32
    Questi versi, prendono per mano il lettore e lo porta verso una riflessione introspettiva...

    "Qualcuno di loro ha dimenticato
    l'inizio di questo andar raminghi
    altri confondono
    le storie ed i perché."...

    come dice Rocco, questa quartina è una denuncia del poeta,
    che non sta a "guardare"
    grazie per avermi fatto riflettere...
    un caro saluto Tanà
  • Chira il 01/11/2013 09:52
    Vero Auro... spesso sono "sperduta" e vorrei essere una di loro.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0