accedi   |   crea nuovo account

Amnemesi

Con la penna tra le dita, mi ha colto di sorpresa la lira di Morfeo
e ho ceduto alla musica dell'oblio.
É notte fonda, e profondo e spettrale è
l'abisso nel quale mi ritrovo a cadere, e
piano piano mi circonda, mentre lentamente,
le pareti ricoperte da quella melodia
lontana nel ricordo, si avvicinano sempre
di più, arrivando a stringermi in
questo vortice lacerante che altro non è:
un fiore di loto.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 12/09/2007 19:06
    Straordinariamente bella. Magnifiche le immagini e perfetta la scrittura. Sicuramente 10
  • Alessandro Castellarin il 10/09/2007 10:00
    Bravissimo... fluida e scritta ottimamente!!
    Ottimo lavoro!!
  • Alfredo B il 09/09/2007 16:16
    grazie mille, troppo buoni
  • Riccardo Brumana il 07/09/2007 00:32
    ben scritta, piaciuta
  • laura cuppone il 06/09/2007 19:29
    bravo 8!
    ciao L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0