PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Intermezzo bucolico

Sinfonico e inviolato arde
sull'intangibil pelle
di questa natura color preghiera
il libro di sogni ancestrali
dal celato stilo delle nuvole
disegnati e soffiati;
comanda, anima timida eppur fiera
che tra cortecce inviolabili
respiri e cresci
che ogni ramo mutarsi sappia
in sempiterno abbraccio per l'urano
a protezione materna ergiti
su pecore e capre di zucchero
che baciando vanno
musiche leggiadre di ruscelli
a cui spensierate s'abbeverano.
Scintilla il puledro or è poco evaso
dal grembo estasiato della cavalla
mentre promana dal mormorio delle mucche
la dorata scia del primo
carezzevole latte.
Dormi, ora, delicato pastore
che le foglie sian per te
impronte di superbi auleti,
riposa, cuore aroma terra di contadino,
tra le labbra caramelle della sera
chè domani il giorno
ancor vi sarà
abbraccio di divina innocenza,
in questo bucolico compiersi,
di magie intinte nella semplicità.

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 18/09/2015 11:42
    apprezzata.. complimenti.
  • Anonimo il 10/11/2013 10:26
    Una lirica, dai toni altamente suggestivi, che regala emozioni intense, piacevoli e coinvolgenti al lettore, mediante forbite immagini poetiche, accompagnate da una stesura pregevole. Poesia incantevole!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0