accedi   |   crea nuovo account

Se solo mi pensassi

Se solo mi pensassi
quando la luna
non è che un arco sottile
teso e lucente nel buio,
io non avrei più lacrime e le stelle
potrebbero specchiarsi
solo nei pozzi,
nei rivi, nei fossi...
Ma la mia tristezza
- ancora - si confonde
con quella della notte,
che piange rugiada sui prati.

Se solo mi pensassi
quando il salice
risponde chino al mormorio
dell'argenteo ruscello,
io non avrei più singulti ed il mio cuore
si unirebbe piano
alle voci della natura
in un dolce cantico d'amore...
Ma la mia tristezza
- ancora - si confonde
con quella dell'edredone,
che spande malinconici lamenti.

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 04/11/2013 20:15
    Scritta con maestria, sentimento (purtroppo triste, ma è connaturato nelle persone sensibili ahimè, stile e ricerca lessicale raffinata. Molto bella.

3 commenti:

  • Alessandro il 05/11/2013 14:28
    Alla silente tristezza si affianca una scelta lessicale curatissima.
  • loretta margherita citarei il 05/11/2013 05:56
    molto piaciuta complimenti
  • Anonimo il 04/11/2013 20:05
    Veramente molto bella. Versi delicati, sentiti, complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0