PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tardo fiorire

Chi nel deserto o nel mar profondo
vuole e pretende che il suo cammino
sia diritto
sa che il troppo rigor spesso rende
ingiusti
ma non sbaglia a pensar che se si leva
un vento
improvviso
dovrà guardare più sublimi luci e
stelle
per ritrovare il suo merito nascosto
perché
quel che si ha o si perde o si sogna viene
solo dall'azzurra altezza del Cielo.

Così guardando
le scene dipinte sul soffitto
nel mirare clemenza, virtù e ardore
dei saggi antichi
io conservo il suono della Vostra voce
come pensiero che corre commosso
dove l'anima è creduta felice
e si leva in alto per accelerare
il corso della mia vita

E agevolar gli affanni
contro l'incostante destino.
E il male forse non sarà la passione
ma il suo tardo fiorire
negli occhi amati.

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 06/11/2013 20:45
    Tardo fiorire? E ne l'aria va l'essenza d'amaro sentore...

    ELOQUENTE NEL SUO CHIARO COSTRUTTO... LA MIA BUONA SERATA ROBERTO...

3 commenti:

  • Ferdinando Gallasso il 07/11/2013 08:56
    Bellissima lettura, profonda e sentita. Complimenti a te
  • Alessandro il 06/11/2013 23:49
    Strofa finale da brividi. Quando il sentimento fiorisce troppo tardi negli occhi di chi desideriamo. Non ci si può sempre incontrare a metà strada, purtroppo. Ottima
  • Raffaele Arena il 06/11/2013 21:48
    Una poesia che trovo molto bella. Sia per il sentimento della riflessione, sia per come viene espressa. E, per alleggerire un argomento così bello e profondo come il mare, appunto, meglio il tardi fiorire che mai!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0