PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Chimera poetica

Piccolo seme lasciato sul selciato
pieno di amore stracciato
in versi continui lamenti
lungo rivi d'antica poesia.

Consola la parola morbida
e insidia sibilando la dissoluzione
di un'anima errabonda
tra natura e voglia di creazione.

Ha vesti sgargianti Chimera!
Seni abbondanti e fianchi sporgenti,
illude i poveri poeti con coiti illusori.

Non c'è verso valoroso
pronto per entrare in pugna
solo pavidi volti mascherati.

 

0
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ciro giordano il 08/11/2013 23:17
    Beh, la poesia dovrebbe servire a qualcosa, a noi stessi, agli altri, dovrebbe essere denuncia delle brutture del mondo, specchio, dovrebbe essere una frustata, anche provocazione... Purtroppo tutto questo non è, ed è molto triste tutto questo... ti abbraccio
  • Raffaele Arena il 08/11/2013 22:58
    L'inarrivabile, il desiderio va mantenuto "in grande" e ognuno continua ad esprimersi con i suoi mezzi per raggiungere una dimensione che lo fa sentir creativo e vivo. Bella e piaciuta.
  • roberto caterina il 08/11/2013 22:48
    I pavidi sono la maggioranza e l'eroismo si perde spesso nell'illusione... È un tempo difficile, soprattutto per chi scrive poesie...

2 commenti:

  • Fabio Magris il 18/11/2013 11:36
    Una Chimera che illude i poeti. Forse che loro vogliono lasciarsi illudere? Certe volte me lo chiedo anch'io.
  • silvia leuzzi il 09/11/2013 06:02
    Grazie cari amici sono tempi duri per i troppo buoni e si affoga nella tristezza buon fine settimana se vi riesce

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0